Note Legali – Lettera aperta

 

Lettera aperta indirizzata ai nostri Confratelli

L’Ordine Militare di S. Brigida di Svezia a tutela della sua legittimità ed integrità morale e materiale si vede costretto, per difendersi dai continui attacchi sul web, a pubblicare sul proprio sito il testo “ sulla legittimità e validità in Italia degli Ordini non Nazionali (solo stralci per la parte inerente l’Ordine); nel libro è commentata anche la nota del Vaticano del 1953 che fu, quasi sicuramente, sollecitata da qualche improvvido funzionario. Il libro non è stato certo scritto da noi né per noi, ma traccia un quadro chiaro su come va interpretata la legge italiana n. 178 del 3.3.1951 e la nota Vaticana.

Il Ministero degli Esteri, poi, promosse un’azione giudiziaria atta a conoscere la validità e legittimità della nostra Cavalleresca Istituzione; la Corte Suprema di Cassazione ha giudicato l’Ordine Militare del SS. Salvatore di S. Brigida di Svezia legittimo, legale, laico, ereditario e lo ha collocato tra gli Ordini Non Nazionali al pari dell’Ordine di Malta, quindi mai la Presidenza del Consiglio giuridicamente potrebbe dire che il nostro Ordine non è riconosciuto essendo stata la cosa già oggetto di giudizio della Suprema Magistratura.

Tale decisione è scaturita a seguito delle continue e reiterate “falsità” scritte nei siti da semplici associazioni, senza scopo di lucro, fondate da privati cittadini che si sono “volutamente” date nomi evocanti vecchie e gloriose istituzioni ormai definitivamente estinte o chiuse. Queste associazioni, che non sono riconosciute da nessuno, ignorano le più elementari norme di diritto pur di esporre proprie posizioni evidentemente non veritiere e sicuramente di parte.

Tali semplici associazioni, con relativi libri e pubblicazioni, non sono né credibili né documentate. Esse riportano volutamente “solo parti” di un accadimento omettendo tutto ciò che ritengono non necessario e non utile ai propri fini. come ad esempio le varie sentenze della Magistratura, che in Italia, paese di diritto per antonomasia, sono l’unica cosa che abbiano valore legale.

L’Ordine Militare di S. Brigida di Svezia ha subito continui e ripetuti attacchi, anche in passato, che si sono sempre risolti con giudizi favorevoli ed unanime riconoscimento, ma evidentemente costoro fingono di ignorarlo mostrando il loro vero volto!

La Santa Sede, com’è logico che sia, negli anni passati, ha solo ribadito che riconosce esclusivamente i suoi due Ordini e cioè Il Santo Sepolcro e l’Ordine di Malta. I motivi sembrano così ovvi e chiari a tutti che si rende superfluo anche scriverne.

Vale la pena ripetere a tutti coloro che ci leggono che l’Ordine Militare del SS. Salvatore di S. Brigidadi Svezia è un Ordine ereditario, non nazionale e laico ancorché caratterizzato dalle sue finalità religiose, cristiane e caritatevoli.  

Da 150 anni esatti operiamo al fianco della Chiesta Cristiana nella propagazione della fede e nella difesa dei suoi valori; i nostri Gran Priori sono sempre stati Eminentissimi Cardinali ed Eccellentissimi Vescovi . I Priori dell’Ordine hanno sempre indirizzato le nostre opere di beneficenza. (nella galleria fotografica alcuni di essi che ricordiamo con infinito affetto)

Il nostro è un Ordine assolutamente “ ricco di fede “ ma “ povero di denaro” e ne va fiero avendo sempre utilizzato le poche risorse ricevute per le opere di carità senza mai lucrarci; chi ci è stato e ci è vicino conosce come operiamo.

Lo scopo dell’Ordine è quello di propagandare e difendere la fede cristiana in tutte le parti del mondo dove è presente ma senza clamore e riflettori,; questo è anche il motivo per cui si è reso “facoltativo” l’uso dell’uniforme. E’ significativo ricordare che il conte Vincenzo Abbate de Castello, (Cavaliere dell’Ordine di Malta) dedicò una sua pubblicazione “ LEPANTO – 7 ottobre 1571” a fra Angelo de Mojana di Cologno, Gran Maestro dell’Ordine di Malta dell’epoca.

La nostra Milizia, seguendo le regole dettate da S. Brigida, continua a seguire la Via indicata dal Cristo e a difendere la Sua Chiesa come si evince dallo Statuto e dalla nostra stessa storia; il resto lo consideriamo meno di niente e cristianamente proseguiamo il nostro cammino 

Un cavalleresco e sincero saluto a tutti i nostri Confratelli

Sede Magistrale 13 novembre 2009

Ufficio Legale

Avv. Luigi Della Monica

Via V. Mosca 11 80129 Napoli

0815562886