151° ANNIVERSARIO DELLA RICOSTITUZIONE DELL’ORDINE MILITARE DI S. BRIGIDA e 619° ANNIVERSARIO CANONIZZAZIONE S. BRIGIDA

Il giorno 8 ottobre, nella meravigliosa ed artistica Chiesa di S. Brigida alla galleria a Napoli, i Cavalieri e le Dame napoletani ricorderanno in modo sobrio, con una funzione religiosa tale evento.
Questa ricorrenza cade nel giorno della canonizzazione di S. Brigida di Svezia che avvenne nel 1391 ad opera di Bonifacio IX, quindi 619 anni orsono.
Fu, infatti, il giorno 8 ottobre 1859 quando il conte Vincenzo Abbate senior con alcuni nobili e con l’autorizzazione del Re delle Due Sicilie e con l’approvazione delle costituzioni da parte del Card. Giuseppe Cosenza, Arcivescovo di Capua, ricostituì e ridiede vita all’Ordine Militare del SS. Salvatore fondato da S. Brigida di Svezia.
Manifestazioni analoghe si svolgeranno in tutte le Luogotenenze, Sezioni e Delegazioni dell’Ordine.
——————————————————————————————————-
La celebrazione è stata officiata da Mons. Sebastiano Bonavolontà e da P. Tommaso Galasso, nuovo Parroco di S. Brigida ed ha visto la partecipazione di diversi Confratelli dell’Ordine. Manifestazioone austera e sentita.Dopo la cerimonia i Cavalieri e le Dame si sono riuniti in un locale della zona per rinsaldare vincoli di amicizia e fare nuove conoscenze.
Riportiamo le parole che il Principe e Gran Maestro, conte Federico Abbate de Castello, ha rivolto ai presenti.
————————————————————————

Carissimi fratelli in Cristo e in Santa Madre Brigida,

mi corre l’obbligo di esprimere un doveroso e sentito ringraziamento a Padre Tommaso Galasso, nuovo Parroco di S. Brigida per averci consentito, nella continuità dell’accoglienza, di essere presenti nella Chiesa cui siamo legati da oltre 70 anni.

Ci ritroviamo oggi qui riuniti in questa storica, artistica e meravigliosa Chiesa per onorare la canonizzazione della nostra fondatrice, avvenuta
l’8 ottobre 1391 ad opera del Papa Bonifacio IX che dichiarava Santa Brigida degna di venerazione in tutta la Chiesa “per la gloria della vera fede, per la soluzione dello scisma della Chiesa e per l’unità della fede e della Chiesa”.
Brigida di Svezia è una Santa dalle dimensioni europee che, dall’ottobre del 1999, con la Beata Teresa Benedetta dalla Croce e Santa Caterina da Siena, è co-Patrona d’Europa.
La Santa svedese ha attivamente operato per l’unità dei Cristiani e la sua dimensione europea è riconosciuta sia dai Cattolici che dai Luterani.

Santa Brigida fondò il nostro Ordine, e quello delle nostre amate sorelle Brigidine, nel 1366 ed entrambi furono riconosciuti ed approvati con bolla papale di Urbano V nel 1370.

La nostra Cavalleresca Istituzione dopo secoli di attività, cadde in oblio per alcuni anni come quasi tutti gli Ordini Equestri; fu ricostituito con l’approvazione di Francesco II, Re delle Due Sicilie, e con l’approvazione delle Costituzioni da parte del Card. Giuseppe Cosenza, Arcivescovo di Capua, dal mio Avo conte Vincenzo Abbate de Castello con altri nobili, il giorno 8 ottobre 1859 e da allora vive ed opera ininterrottamente.
Sono trascorsi 151 anni, quindi, ma la fiamma che brilla sotto la nostra croce suscita in noi gli stessi entusiasmi e le stesse passioni di allora.

L’Ordine nacque allora, e vive oggi, con le stesse regole di pace e fratellanza aborrendo qualsiasi forma di violenza. Come amo ripetere, le nostre uniche armi sono la fede, la preghiera e la parola che ci permettono di diffondere la conoscenza del vero Cristo e della Via da Lui indicata a S. Brigida di Svezia.
La fede, la speranza e sommamente la carità, che sono i pilastri della nostra Istituzione, ci vedono impegnati e presenti, anche se con poche risorse, in vari campi ed in diversi paesi. Ci auguriamo che in futuro, con la nostra perseveranza e il nostro maggiore impegno, si possa fare sempre di più per il bene dei meno fortunati.

Il nostro Ordine con l’aiuto dei massimi esperti, come il qui presente Prof. Roberto Romano dell’Università Federico II di Napoli ed il Prof. Tore Nyberg dell’Università di Odense, studia e ricerca da 70 anni la vita, le opere e le visioni di S. Brigida e ne pubblica i risultati sulla propria rivista internazionale “Birgittiana” contribuendo alla diffusione e conoscenza della vita e delle visioni della Santa co-Patrona d’Europa.

Il nostro pensiero va oggi anche a tutti i Confratelli che non sono più con noi ma che restano nel nostro cuore e nella nostra memoria.
Celebrazioni, analoghe alla nostra, oggi si stanno tenendo in tutte le Luogotenenze e Sezioni dell’Ordine.

Per sottolineare queste due ricorrenze vi invito a rinnovare con me la professione di fede che ogni Cavaliere e ogni Dama hanno espresso nel momento del loro ingresso nel nostro secolare Ordine.

PROFESSIONE DI FEDE

Noi facciamo la nostra professione solenne e giuriamo alla Santissima Trinità, alla Gloriosa Vergine Maria ed alla Santa Patrona Brigida di Svezia, come anche ai Superiori dell’Ordine, obbedienza, castità e umiltà secondo il nostro stato.
Per la Passione di Nostro Signore Gesù Cristo giuriamo fedeltà, fino al supremo sacrificio, alla Sede Cattolica Apostolica Romana ed al legittimo successore di Pietro, Vicario di Gesù Cristo.
Promettiamo di seguire gli Statuti del nostro Ordine e, con l’aiuto della grazia divina, speriamo di osservare e mantenere il nostro giuramento fino alla morte.
Signore Iddio, cui nulla è impossibile e che tanto puoi, donaci il vigore per compiere le azioni del bene e nel bene perseverare.
San Michele Arcangelo, proteggici e aiutaci nel nostro santo proposito Amen

Dopo la professione

Un abbraccio a tutti Voi con la speranza che il SS. Salvatore, la Vergine Maria e Santa Brigida ci diano la forza ed il coraggio di ben operare per la diffusione della nostra fede e per la riconciliazione di tutta la cristianità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.