Visita conte Federico Abbate de Castello a Lucera

Il Gran Maestro e la Sua Gentile Consorte, dama di Gran Croce Sig.ra Laura Mancinelli, il giorno 3 gennaio sono stati accolti a Lucera dal Preside della Sezione Puglia, Gr.Uff. Avv. Raffaele Preziuso e dalla Sua gentilissima Signora Maria Teresa.

L’incontro la successiva colazione si sono svolti in un clima di  fraterna e festosa amicizia.

Nel pomeriggio si sono aggiunti altri Membri dell’Ordine e tutti si sono recati alle ore 18 nella Cattedrale per ascoltare la S. Messa. Una visita al Seminario ed una parca cena hanno concluso l’incontro.

Il giorno 4 gennaio  il Gran Maestro e Consorte, accompagnati dai Membri della Sezione dell’Ordine Militare di S. Brigida, si sono recati alla tomba di S. Pio da Pietrelcina per una visita ed una Preghiera. Il Gran Maestro e la Sua Sig.ra, Dama di Gr. Croce Laura Mancinelli, sono infatti devotissimi di S. Pio così come lo erano i loro genitori.

Una coltre di neve rendeva il bel paesaggio di S. Giovanni Rotondo ancora più suggestivo e caratteristico.

Il pomeriggio è stato trascorso a Troia per visitare le meraviglie di questa città davvero storica e monumentale al pari di Lucera; il Gran Maestro è rimasto incantato dalle bellezze  pittoriche e monumentali della Cattedrale e dal tesoro in essa custodito.

La costante e graditissima presenza del Parroco che è stata una piacevole, dotta  ed esperta guida, ha permesso di avere dettagli e spiegazioni altrimenti impossibili da ricevere.

Il Gr.Uff. Preziuso si è mostrato un grande conoscitore  delle bellezze monumentali della Regione.

Alle ore 18 è stata celebrata la S. Messa e la Delegazione si è intrattenuta con il Parroco fino alle ore 21.30. Una breve sosta per rifocillarsi e rientro a Lucera.

Il giorno 5 è iniziato con una visita alla città di Lucera per ammirare le  Chiese di S. Francesco e del Carmine; opere che andrebbero diffuse e reclamizzate al fine di farle  conoscere e visitare in quanto pregne di storia e cultura! Nelle S. Messe  in esse celebrate si  crea un clima di  grande spiritualità.

Una visita al Castello di Lucera risalente al XII secolo, costruito da Federico II, ed all’anfiteatro, hanno fatto si che il Gran Maestro decidesse per una ulteriore  visita in forma privata  per approfondire la conoscenza di questi autentici  tesori dell’antichità e che consiglierà a tutti di imitarlo al fine di ricevere le stesse sensazioni ed emozioni.

Il clima di amicizia tra il Gran Maestro e il Preside della Sezione e le relative consorti si è fortemente rinsaldato facendo nascere una sicura e sincera amicizia.

Alle ore 17 circa il Gran Maestro accompagnato dal Luogotenente per l’Italia,  Gr.Uff. Dr. Angelo Giovanni  Marciano, l’aiutante di Campo, Cav. Uff. Prof. Pierluigi Scarpa, e dal Consigliere del G.M., dott. Gr.Uff. Matteo Mazzola, dal Preside di Sezione, Gr.Uff. Avv. Raffaele Preziuso e da un folto gruppo di Dame e Cavalieri è stato ricevuto dal Vescovo di Lucera-Troia, S.E. Mons. Domenico Cornacchia.

Tra i Cavalieri e S.E. il Vescovo si è istaurato in pochissimo tempo un clima di grandissima spiritualità e serenità, in un’atmosfera gioiosa e partecipativa.

Alle ore 18, nella Chiesa del Seminario, S.E. Mons. Cornacchia ha celebrato una S. Messa con tutti i Confratelli le Dame.

Toccanti e commoventi le Parole del Vescovo che ha ricevuto la Professione di fede dei nuovi e vecchi Cavalieri in un clima di grande commozione e partecipazione.

Il Preside Preziuso ha ricordato i Confratelli che sono tornati alla casa del Signore, tra questi il fratello Gennaro, Gran Croce e delegato dell’Ordine, ma che restano vivi nel cuore e nel ricordo dei Cavalieri dell’Ordine Militare di S. Brigida di Svezia.

Il Gran Maestro ha evidenziato  quali sono le regole, i doveri ed il ruolo di un Cavaliere Cristiano oggi ed ha ringraziato sia S.E. Il Vescovo che il Preside della Sezione Puglia per la squisita ospitalità  che ha ricevuto;  ha consegnato al Vescovo una targa dell’Ordine a ricordo dell’incontro.

Sotto pubblichiamo il discorso del Gran Maestro conte Federico Abbate de Castello.

I Cavalieri di S. Brigida e S.E. Mons. Cornacchia  in un gioioso e caloroso saluto si sono ripromessi futuri e frequenti incontri nella speranza di un cammino comune e condiviso; S. Ecc. il Vescovo ha incaricato il suo Vicario quale guida spirituale dei Cavalieri della Delegazione.

La serata si è conclusa con una bellissima, festosa ed allegra cena che ha rinsaldato scambi culturali, fratellanze ed amicizie.

Il conte Federico Abbate ha ricevuto in omaggio una splendida targa della Sezione raffigurante il Duomo di Lucera e tre interessantissimi libri: “Agostino da Traù” ,  “Dal Torchio alla Rinascenza” e “Santa Maria – Patrone di Lucera”.

Sono stati proposti al Gran Maestro programmi  di assistenza nel territorio e di recupero di una statua di S. Brigida in cartapesta pugliese; tali suggerimenti saranno oggetto  di studio da parte del Preside per la successiva discussione in Consiglio.

Il Gran Maestro ha lasciato Lucera con la promessa di tornarci ed ha voluto ancora ringraziare l’amico e Preside Gr.Uff. Raffaele Preziuso e la Sua gentilissima consorte, signora  Maria Teresa, per la splendida ed affettuosa accoglienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.